I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Videobigini.it Ulteriori informazioni

Ho capito

La quarta e la quinta declinazione

Latino di 1°

In questo riassunto video vi spieghiamo i segreti della Quarta e della quinta declinazione. Alla quarta declinazione appartengono nomi femminili, maschili e neutri, in numero ridotto rispetto a quelli della prima, della seconda e della terza declinazione. Questa flessione si caratterizza per la preponderanza della lettera -U, in tutti i casi. I maschili e i femminili si comportano allo stesso modo, ed escono in US al nominativo singolare e in un US nominativo plurale. Per distinguerli da quelli della seconda, che escono a loro volta in -US al nominativo singolare? Beh, controllo il genitivo. Infatti, il genitivo dei nomi della seconda era -I (LUPUS LUPI) mentre il genitivo dei nomi della quarta è di nuovo -US. I nomi neutri escono in -U al nominativo singolare, e in -UA al nominativo plurale. La quinta declinazione, se possibile, è ancora più semplice. In questo caso però la vocale predominante non è la -U ma è la -E. Questa declinazione contiene un numero molto ristretto di nomi, che sono tutti femminili, tranne il termine DIES, DIEI che significa giorno e si presenta talora come maschile e talora come femminile a seconda dell’uso. Solo due sostantivi presentano la quinta declinazione completa di tutti i casi: sono DIES e RES. Gli altri sono mancanti di alcune uscite. Ricordiamoci che questo sostantivo così breve è utilizzato per formare dei termini che ancora oggi hanno grande fortuna nella nostra lingua, anche da un punto di vista culturale, come “res publica”, cioè la cosa pubblica, oggi divenuto “repubblica”.

La terza declinazione

La seconda declinazione

La prima declinazione

COMMENTI(0)

Risposta a -

Gli altri video nella classe 1°

Narrativa: Giovanni Verga, Rosso Malpelo

Narrativa: Giovanni Verga, Rosso Malpelo

Letteratura di 1°

Questo Videobigino si concentra sulla novella più famosa di Giovanni Verga:

Resistere nella Memoria, il Neorealismo

Resistere nella Memoria, il Neorealismo

27 Gennaio di 1°

Chi ha attraversato vent'anni di nera dittatura ed è sopravissuto alla follia…

La Memoria del futuro

La Memoria del futuro

27 Gennaio di 1°

Partendo da una breve poesia di Primo Levi, questo video ti accompagna verso…

Senso della Memoria

Senso della Memoria

27 Gennaio di 1°

La memoria, attraverso la sua funzione narrativa e normativa, unisce una società, nel racconto e nel ricordo,…

Le parole per chiamare un orrore

Le parole per chiamare un orrore

27 Gennaio di 1°

Le parole sono simboli attraverso i quali è possibile dare un senso e un significato al mondo: per comprendere…

Preistoria

Preistoria

Storia di 1°

La vita dell’uomo sulla Terra è iniziata circa 65 milioni di anni fa; la storia viene suddivisa in due parti…